Archivi tag: cgi

Piranha 3D

Piranha 3DAl diavolo gli americani!
Se la critica americana impazzisce per questo film faccia pure, ma io mi permetto, nella mia ignoranza, di dissentire.
Sto parlando dell’ultimo film di Alexandre Aja, Piranha 3D, uscito nelle sale americane venerdì scorso, il 20 Agosto.
La mia opinione è una goccia dell’immenso mare di persone, finora solo americani, che la pensano come me: 10 Milioni di $ il primo week-end di programmazione.
Sono molto molto pochi per un film che può godere del sovrapprezzo del 3D e lanciato in 2470 sale.
Ma a chi la vogliono dare a bere?
Come si può pagare un biglietto di 11 $ per andare a vedere un film che ha un’idea di base molto stupida degna del peggior B-Movie mai prodotto realizzato dalla Asylum.
Attenzione però, non vorrei essere frainteso: non sto consigliando a coloro che leggeranno questo articolo di non andare a vedere il film, anche perchè vedendo il trailer (anche se vi ricordo che i trailer vanno presi sempre con le pinze) sembra fatto molto bene, ma sto dicendo che Io non pagherei mai 10 € di biglietto per vedere delle persone che si fanno sbranare dai piranha. Sarà ben fatto con una trama intrigante, ma l‘idea di base non mi convince.
La campagna marketing è stata molto ben gestita: era quasi inevitabile non associare questo film allo stesso target dello Squalo di Spielberg, (anche se tra i due c’è un “abisso”) tant’è vero che sono stati creati delle locandine simili a quelle dello Squalo.
Io non giudico MAI un film prima di vederlo (di solito o DVD a noleggio o cinema) ma con un’idea del genere penso che aspetterò che lo passino in televisione.
Da quello che ho letto però posso dire che il 3D non è disastroso quanto L’Ultimo Dominatore Dell’Aria o Scontro Tra Titani.
Aspettando una data di uscita per la distribuzione italiana, Piranha 3D è uscito in America il 20 Agosto 2010 distribuito dalla Weinstein Company prodotto dalla Dimension Filme dalla stessa Weinstein Company sceneggiato e diretto da Alexandre Aja. In italia sarà distribuito da BiM Distribuzione. Di seguito vi Forniamo la Trama e il Trailer.
Continua a leggere

Toy Story 3: La Grande Fuga – Recensione

Toy Story 3 - La Grande Fuga - Recensione DeNatale.itCi sono persone che sono così brave nel loro settore, che vengono giudicate dagli addetti ai lavori, fuoriclasse inarrivabili.
È, senza alcun ombra di dubbio, il caso della Pixar, studio cinematografico creato da George Lucas, acquistato da Steve Jobs e passato definitivamente alla Casa delle idee: la Disney.
Per primi nel 1995 hanno sviluppato un lungometraggio d’animazione in CGI (computer grafica) basandosi però su schizzi disegnati a mano; per primi hanno sviluppato e creato già dalla pre-produzione e dagli schizzi a computer un lungometraggio d’animazione in CGI nel 1999 con Toy Story 2 – Woody e Buzz alla riscossa.
Allora a capo di tutto il sistema c’era un certo Steve Jobs: spesso ci ha insegnati che vuole essere il primo, e questi due film sopracitati ne sono un esempio.
Quel geniaccio di Steve capì che quello sarebbe stato il futuro, tant’è vero che adesso il 90% dei cartoon sono tutti in computer grafica.
Woody e company sono ritornati, dunque, quest’anno nelle sale cinematografiche a Giugno in America e a Luglio in Italia. E che ritorno.
Definire questo film un capolavoro è riduttivo.
Per chi, con Toy Story c’è cresciuto (io sono uno di questi), questo film è da considerarsi una PERFETTA fine per una trilogia che ha conquistato milioni di adulti. Già proprio così: adulti, non bambini.
Gli adulti, le persone mature (over 60) sono state (udite udite) coloro che hanno meglio recensito il film come fascia d’età.
Sarà un segnale esplicito questo, vero? Continua a leggere Continua a leggere

Shrek e Vissero Felici e Contenti

Shrek e Vissero Felici e Contenti - DeNatale.itC’era davvero bisogno di portare nuovamente sullo schermo Shrek, considerato il protagonista di una delle saghe cinematografiche più belle della storia del cinema?
Forse in casa Dreamworks non la pensano come il 58% degli utenti che hanno apprezzato molto poco il terzo capitolo, Shrek Terzo.
Per molti, me compreso, Shrek finisce al secondo film.
Noi fan non sentivamo il bisogno di un terzo capitolo, men che meno di questo Shrek e Vissero Felici e Contenti.
Il malcontento lo si è avvertito anche negli States, dove Shrek “4”, nonostante fosse in 3D e quindi con un prezzo del biglietto maggiorato, ha guadagnato 237 Milioni $ mentre il secondo capitolo, Shrek 2, ne ha guadagnato 441 di Milioni $: Toy Story 3 quest’anno, nonostante sia considerato un capolavoro (e credetemi, lo è !) ha porto a casa 402 milioni $ (in 3D), molto meno dei 441 di Shrek 2.
In “Shrek e Vissero Felici e Contenti” il cast che presta le voci ai personaggi è quello classico: Mike Myers è Shrek, Eddie Murphy Ciuchino, Cameron Diaz Fiona e Antonio Banderas il Gatto con gli Stivali. Non resta altro che aspettare il 25 Agosto per andare al cinema e vedere “l’ultimo capitolo di Shrek”, sperando che non sia così brutto come gli americani hanno recensito su internet.
Di seguito vi proponiamo la trama e il trailer ufficiale.

Continua a leggere