Home > Sport > Napoli 3 – Chelsea 1: The Champions

Napoli 3 – Chelsea 1: The Champions

Edison Cavani in Napoli Chelsea - DeNatale.itÈ inutile trincerarsi dietro alla mera speculazione o all’entusiasmo: il Napoli ha assolutamente schiacciato il Chelsea.
Nonostante sia quasi impossibile da credere che, una squadra con un monte ingaggi tre volte superiore agli azzurri di patron De Laurentiis, sia stata sottomessa in maniera umiliante, ciò rappresenta la pura realtà.
Allo Stadio San Paolo di Fuorigrotta, l’andata degli ottavi di finale di Champions League tra Napoli e Chelsea è andata assolutamente a favore degli uomini di Mazzarri: 3 a 1.

Nonostante il tecnico toscano abbia seguito la partita altrove (e non seduto in panchina) a causa di una squalifica, il suo vice, Frustalupi, risulta essere un talismano perfetto per i partenopei: con lui in panchina il Napoli non ha mai perso, anzi, le ha infilate tutte le vittorie a sua disposizione.

the CHAMPIONS Napoli Chelesea - DeNatale.it

Passando alla cronaca della partita, dobbiamo segnalare la sfortunata svirgolata di Capitan Canavaro: alzi la mano chi, quando ha visto il gol di Juan Mata, non ha pesantemente inveito contro il capitano azzurro…
Tutta colpa di una zolla che, nel giorno di Carnevale, ha giocato un brutto scherzo al più piccolo dei Cannavaro.
Presto detto, ci pensa il Pocho, Ezequiel Ivan Lavezzi, a gabbare i londinesi: assist di Cavani, finta per smarcarsi e destro da fuori area che si infila alle spalle di un Peter Cech che, a dispetto del risultato finale, è uno dei migliori dei suoi.
Prima di andare negli spogliatoi, Edison Cavani sigilla il suo quinto gol con la maglia del Napoli nella massima competizione per club Europei: cross di Inler dalla destra e Matador Cavani di petto (?) infila il 2 a 1 a recupero avanzato.
Di ritorno dagli spogliatoi i primi venti minuti sono un monologo Blues: tocca al solito Lavezzi, supportato dal solito Cavani, a realizzare il definitvo 3 a 1.
A nulla serve rimuginare sul mancato gol della definitiva consacrazione di Maggio salvato sulla linea di porta da un attento Ashley Cole, il Napoli ha strameritato!
Da sottolineare, oltre alla straordinaria performance degli undici in campo, qualla del 12esimo uomo: gli oltre 60mila accorsi a dar man forte a questo Napoli formato Cahmpions, che tante soddisfazioni può ancora regalarci, a patto di vedere sempre la stessa grinta.

Urlo The Champions Tifosi Napoletani

  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...