Home > Hi-Tech, Notizie, Novità > Steve Jobs (1955 – 2011)

Steve Jobs (1955 – 2011)

Steve Jobs (1955 - 2011)

Steve Jobs 1955-2011 – DeNatale.it

“L’ultima volta che c’è stata tanta attesa per una tavoletta, c’erano scritti 10 comandamenti”.
27 Gennaio 2010.
Un uomo, forse uno dei più importanti della Terra, annunciava così un prodotto che sarebbe stato destinato a rappresentare lo stereotipo della sua categoria (come è sempre accaduto con tutto ciò che ha creato Apple), solcando in maniera indelebile il destino della tecnologia.
Quel dispositivo era l’iPad e quell’uomo era STEVE JOBS.
Oggi, 6 Ottobre 2011, l’umanità perde una GUIDA, oltre che un grande uomo.
Perdersi in racconti e strane congetture melodrammatiche non significherebbe altro che offendere la sua figura, ma un pensiero per colui il quale ha inventato il COMPUTER, ha inventato il MOUSE, ha inventato i CARTONI ANIMATI DIGITALI, ha inventato lo SMARTPHONE e ha inventato il TABLET, è doveroso.

La sua storia non è stata una delle più felici: nato dal nulla, adottato da una famiglia americana, è riuscito a metter su un’azienda che attualmente produce 26 Miliardi di $ di Utile a Trimestre.
Steve Jobs da ragazzino, insieme al suo più caro amico, Steve Wozniak, vendettero un pulmino Volkswagen per $ 2000, cifra che avrebbe permesso loro di procurarsi i componenti per metter su il primo Personal Computer della storia: Apple I.
Da lì in avanti la sua strada è stata costellata di successi, vittorie, conquiste, ma anche di sconfitte dalle quali egli stesso affermò di essere stato felice di affrontare, dato che l’hanno formato come uomo.
La sua umiltà era sotto gli occhi di tutti: nonostante fosse tra le 5 persone più influenti del pianeta e nonostante fosse uno dei tre uomini al mondo che poteva decidere le sorti dell’economia globale, Steve Jobs andava alle presentazioni dei suoi prodotti vestito con il Classico pullover nero da $ 80 e la classica montatura degli occhiali da $ 120.

Steve Jobs (1955 - 2011)

Steve Jobs a metà degli anni ’80 – DeNatale.it

Umiltà allo stato puro, come a dimostrare che investire il proprio tempo e i propri soldi in apparenza era una mera perdita di tempo: isomma, un MINUSCOLO BARLUME di SEMPLICITA’ che si perdeva in un mare di creatività.
Visionario quanto basta da permettergli, nel 1984, di dire “un giorno creeremo un dispositivo che ci permetterà di poter vedere negli occhi la persona con la quale si sta parlando”: 16 anni dopo Apple inventa Facetime, videochiamata gratuita che permette a tutti coloro che hanno un cellulare di poter vedere persone anche situate nella parte opposta del Globo.
È sempre grazie a Steve Jobs che adesso i cartoni animati vengono realizzati al Computer: fu lui in persona a creare e a volere fortemente “Toy Story”, cartone animato realizzato in Computer Grafica che funge da spartiacque nel mondo del cinema.
Mai laureato, nel 2004 riceve una laurea ad Honorem consegnatagli dalla Stanford University di Palo Alto: in quell’occasione affermò che uno dei motivi per il quale non ultimò gli studi fu perché si “annoiava di seguire corsi universitari che trattavano argomenti del passato, il tutto mentre il mondo fuori aveva fame d’evoluzione”.
Ricorderemo sempre quel suo famoso motto che pronunciò quel giorno e che Milioni di persone, da oggi in poi decideranno di fare loro, proprio come Steve ha fatto con buona parte della sua vita: “Stay Hungry, Stay Foolish”.
“Ragazzi, SIATE AFFAMATI, SIATE FOLLI. Io l’ho augurato a me stesso per tutta la vita, adesso è giunto il momento di Augurarlo a  voi”.
È questo il motivo per il quale, personalmente resterai sempre la persona alla quale mi ispirerò.
“Think Different!” recitava lo slogan Apple a fine degli anni novanta… Adesso ho imparato cosa significa.
Grazie di tutto Steve.

Marco De Natale

Steve Jobs (1955 - 2011) - DeNatale.it

in Steve We Trust – DeNatale.it

  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...